Ufficio specialistico Animali e persone anziane

Poter invecchiare insieme


Gli animali hanno un effetto positivo sugli anziani, perché agevolano i contatti sociali, li spingono a fare moto e portano gioia e benessere. In età avanzata, gli animali possono contribuire in maniera determinante ad accrescere la qualità della vita. Spesso gli animali sono gli unici compagni per le persone anziane e occupano un posto importante nella loro vita: essi ascoltano, si fanno accarezzare e consentono di strutturare la quotidianità. Le persone anziane, in particolare, hanno spesso un rapporto molto stretto con i loro animali domestici.

Gli animali che vivono con gli anziani svolgono un ruolo importante nella vecchiaia. Ma cosa è necessario per far sì che un animale possa essere detenuto anche se la fragilità aumenta o si viene trasferiti in un istituto? L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane fornisce consulenza e sostegno alle persone e agli animali che vivono insieme in età avanzata. 

Esso garantisce che, anche con l’aumento delle limitazioni legate all’età, questa convivenza non diventi un peso né per l’uomo né per l’animale e che i suoi effetti positivi vengano mantenuti. L’Ufficio offre un aiuto e un supporto concreto per i fornitori di servizi domiciliari, i parenti e le istituzioni che si prendono cura degli anziani. 

Infatti, per le persone anziane la convivenza con i loro amati animali domestici è molto preziosa. Insieme possiamo garantire che gli animali e gli esseri umani trascorrano bene insieme la loro vecchiaia e che possano invecchiare insieme a casa il più a lungo possibile.

Volantino dell’ordine

    Quantità*

    Cognome*

    Nome*

    Via/No

    CAP/Luogo

    Telefono*

    E-Mail*


    Con un animale in una casa di riposo e di cura per anziani


    Trovare un posto adeguato 

    Molte persone anziane trovano difficile accettare di dover lasciare il proprio amato animale domestico per trasferirsi in una casa di riposo. Spesso l’animale è l’accompagnatore fisso per le persone anziane e occupa un posto importante nella loro vita. Alle incertezze e paure generate dall’idea di affrontare una situazione completamente nuova e dover abbandonare le proprie abitudini, si aggiunge così il timore di doversi separare dal proprio amato compagno e ci si chiede cosa ne sarà di lui. L’ideale sarebbe poter portare il proprio animale con sé nella casa di riposo o per anziani. L’esperienza dimostra che questa è la soluzione migliore anche per la salute mentale e fisica dei detentori o delle detentrici di animali. Tuttavia, presupposto fondamentale è che nel nuovo contesto l’animale possa essere tenuto in modo adeguato e nel rispetto delle sue esigenze. Inoltre, è necessario accertarsi che possa essere accudito anche nel momento in cui il detentore o la detentrice di animali non sarà più in grado di occuparsene.

    Quali aspetti bisogna chiarire?

    • Chi è responsabile dell’animale portato con sé? 
    • Chi si farà carico delle spese per la sua alimentazione e per le cure veterinarie? 
    • Cosa succederà all’animale quando il detentore o la detentrice non sarà più in grado di occuparsene? (definire in anticipo i dettagli relativi alla cura dell’animale)
    • Cosa succede all’animale quando muore il detentore o la detentrice? (definire in anticipo un successore) 
    • Gli/Le altri/e ospiti della casa di cura sono favorevoli ad accogliere il nuovo animale? 
    • Ci sono già degli animali presenti che potrebbero rendere difficile l’ambientamento? (soprattutto i gatti tendono a mostrarsi ostili con i nuovi arrivati) 

    L’Ufficio specialistico Grizzly è a disposizione delle persone anziane e dei/delle dipendenti delle case di riposo o per anziani per rispondere a tutte queste domande e offrire consulenza e assistenza pratica. Non esitate a contattarci. Saremo felici di aiutarvi. 

    Contratti modello

    È molto importante iniziare a pensare fin da subito a chi si prenderà cura del proprio amato animale domestico quando non si sarà più in grado di farlo da soli. L’Ufficio specialistico Grizzly propone dei contratti modello nel caso in cui, ad esempio, dobbiate andare in ospedale o non siate più in grado di prendervi cura dell’animale da soli per un altro motivo. 


    «Animali nelle case di riposo»


    Consulenza e supporto Animali nelle case di riposo

    L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane della Protezione Svizzera degli Animali PSA offre consulenza e assistenza pratica agli anziani e ai dipendenti delle case di riposo o per anziani.

    Offriamo assistenza agli anziani che sono alla ricerca di una buona soluzione per il loro animale domestico, nonché alle case di riposo e di cura per anzianiche consentono l’accesso agli animali domestici o detengono animali. Non esitate a contattarci. Saremo felici di aiutarvi.


    Gli animali nelle case di riposo e di cura per anziani


    Informazioni per la direzione dell’istituto

    Consulenza e supporto

    Essi ascoltano, si fanno accarezzare e consentono di strutturare la quotidianità. Le persone anziane, in particolare, hanno spesso un rapporto molto stretto con i loro animali domestici. Gli animali possono dare un contributo significativo alla qualità della vita in età avanzata, anche nelle case di riposo e di cura per anziani. Vari studi scientifici hanno dimostrato che gli animali hanno un effetto benefico sulla salute degli esseri umani. Nel tempo, si è affermata la tendenza a prendere maggiormente in considerazione questo dato di fatto nell’assistenza agli anziani. 

    Il contatto regolare con gli animali ha un effetto positivo sulle persone anziane. Pertanto, sempre più case di riposo e di cura per anziani consentono ai propri residenti di portare con sé animali domestici oppure detengono in prima persona i propri animali. Se desiderate una consulenza sull’acquisto di animali da parte dell’istituto, sulle specie animali adatte e sulla loro detenzione, siamo a vostra disposizione. Anche se un nuovo residente desidera portare il proprio animale presso il vostro istituto, saremo lieti di supportarvi in questo processo. 

    Esperienze positive con gli animali

    Le persone anziane che hanno ancora contatti con gli animali anche in età avanzata vivono molte cose positive nella loro vita quotidiana, come ad esempio: 

    • Giornate più ricche di allegria e stimoli
    • Gli animali agevolano il contatto e la comunicazione con altre persone e forniscono argomenti di conversazione 
    • Le persone anziane ricevono affetto da parte degli animali, il che li spinge ad aprirsi 
    • Effetto calmante sui residenti colpiti da demenza
    • I nuovi residenti si ambientano più facilmente grazie agli animali 
    • Gli animali offrono conforto e accrescono la gioia di vivere 
    • Gli animali alleviano il senso di solitudine e gli stati depressivi 
    • Gli animali consentono di strutturare attivamente la giornata 
    • Influenza positiva sull’ambiente di lavoro nelle case di riposo e per anziani
    • Legame con le attività svolte in passato dai residenti (agricoltori, malgari) e ricordi dei tempi passati
    • Gli animali donano una grande pace a chi è in fin di vita 
    • Se un ospite della struttura non sta bene, i gatti lo avvertono e gli stanno vicino in maniera consapevole
    • Le persone affette da demenza, che difficilmente comunicano, reagiscono bene al contatto con gli animali, alcuni ricominciano persino a parlare 
    • Motivazione all’esercizio fisico, ad esempio portando a passeggio un cane 
    • Gli animali stimolano il buon umore nella vita di tutti i giorni 
    • Prendersi cura di un animale dà la sensazione di essere ancora utile 
    • A volte gli animali vengono impiegati anche nella terapia del dolore

    Detenzione degli animali conforme alle loro esigenze nelle case di riposo e di cura per anziani

    Naturalmente gli animali sono anche un impegno: bisogna nutrirli e curarli, e assicurare loro il contatto con altri loro simili o con altre persone. I cani hanno bisogno della loro passeggiata quotidiana, i gatti della loro indipendenza, di carezze e di una cassetta sempre pulita. I recinti per conigli, capre o pecore devono essere ripuliti. È necessario che ci sia qualcuno che svolga tutti questi compiti e se ne assuma la responsabilità. Può trattarsi di anziani ancora nel pieno delle loro energie, che svolgendo questo tipo di lavoro hanno l’occasione di strutturare la propria giornata in modo attivo e di assumere un ruolo significativo, oppure, nel caso dei grossi allevamenti, bisogna rivolgersi a personale specializzato nella cura degli animali. 

    Non c’è dubbio che la detenzione di animali comporti anche dei costi, ma la ricchezza che ci donano non ha prezzo. Chiunque abbia sperimentato una sola volta i benefici di una vita trascorsa insieme a un animale, non può più farne a meno. 

    Siamo lieti di supportarvi nella pianificazione e nell’attuazione di una detenzione degli animali rispettosa del loro benessere nel vostro istituto. 

    Visite degli animali

    Il contatto regolare con gli animali ha un effetto positivo sulle persone anziane. Se le case di riposo e di cura per anziani non sono in grado di detenere degli animali, organizziamo delle visite con animali sul posto. In questo modo, le persone anziane che non sono più in grado di detenere i propri animali possono comunque avere un prezioso contatto con gli amici a quattro zampe. Per circa un’ora, i residenti possono accarezzare gli animali, strigliarli o fargli fare una piccola passeggiata in giardino. Gli animali hanno un effetto incredibile, soprattutto sulle persone affette da demenza. Delle persone che spesso non hanno parlato per mesi, rifioriscono e iniziano a chiacchierare con gli animali.

    Se la mobilità dei residenti lo consente e la casa di riposo e di cura per anziani non teme di fare uno sforzo supplementare, Grizzly organizza anche visite all’allevamento di alpaca a Opfikon. Anche le persone anziane costrette su una sedia a rotelle possono beneficiare di questa offerta. In compagnia degli alpaca e di diversi accompagnatori, gli anziani possono esplorare l’area intorno alla fattoria per circa un’ora e successivamente gustare insieme una merenda. In questo modo, le persone anziane possono uscire dalla loro quotidianità nell’istituto e sperimentare una passeggiata con il fascino speciale di questi animali.

    Se siete interessati a queste visite con gli animali, compilate il seguente modulo:

    Passeggiate per i cani delle persone anziane

    Per noi è molto importante che gli esseri umani e gli animali possano vivere insieme bene e in salute nella vecchiaia. A causa della diminuzione della mobilità, gli anziani spesso non sono più in grado di fare da soli le loro passeggiate quotidiane con i loro amici a quattro zampe.

    In questo caso, l’Ufficio specialistico Grizzly della Protezione Svizzera degli Animali PSA può trovare persone esterne per portare a spasso i cani, perché questi ultimi hanno bisogno di muoversi quotidianamente all’aria aperta. La mediazione di queste persone è gratuita. Tuttavia, è stato dimostrato che molte più persone si iscrivono quando vengono offerti dai 10.– ai 15.– CHF per passeggiata.

      Informazioni sul/sulla proprietario/a dell’animale o sulla persona che se ne occupa

      Nome*

      Indirizzo*

      Via/No*

      CAP/Luogo*

      Numero di telefono*

      E-mail*

      Assicurazione per la responsabilità civile presente
      SiNo

      Informazioni sul cane

      Nome*

      Razza*

      Età*

      Sesso*

      Foto del cane: (jpg/png max. 8 MB)

      Altre indicazioni:

      Da quando devono iniziare le passeggiate?*

      Quanto spesso e quando portare a spasso il cane: (giorni della settimana, orari)?*

      Durata delle passeggiate?*

      Caratteristiche speciali del cane:


      Vivere a casa con l’animale


      Informazioni per i parenti che prestano assistenza e per i servizi domiciliari

      Domande utili: sono pronto per acquistare un animale domestico?

      Gli animali hanno un effetto positivo sugli anziani e possono dare un contributo significativo alla qualità della vita in età avanzata. Essi agevolano i contatti sociali, consentono di fare movimento e portano gioia e benessere nella vita quotidiana. Spesso l’animale è l’unico accompagatore fisso per le persone anziane e occupa un posto importante nella loro vita. Se state pensando di acquistare un animale o anche più di uno, dovreste prima chiarire alcune questioni.

      La seguente lista di controllo vi aiuterà a pensare in modo critico al vostro desiderio di avere un animale e ad affrontarlo in modo coscienzioso:

      Lista di controllo desiderio animale


      Condizioni di vita

      • Quale specie animale si adatta al mio carattere e ai miei obiettivi nella vita?
      • Di quanta attenzione ha bisogno l’animale? (Per le persone anziane, ad esempio, sconsigliamo i cuccioli)
      • Quanto sono in forma per soddisfare a lungo termine i bisogni di un animale? (I cani devono essere portati a spasso ogni giorno, per esempio)
      • Qual è l’aspettativa di vita dell’animale? Sono disposto a impegnarmi per così tanto tempo?
      • Quanto tempo posso e voglio dedicare all’animale?

      Ambiente di vita

      • Ho abbastanza spazio per l’animale? L’animale può avere accesso a un giardino?
      • Posso detenere l’animale in modo appropriato alla sua specie? (Da noi sono disponibili delle liste di controllo)
      • Qualcuno ha delle allergie ai peli degli animali?
      • Ci sono altri animali nelle vicinanze che potrebbero causare problemi?

      Questioni organizzative, costi e malattia

      • Ha senso frequentare un corso con l’animale? 
      • A quanto ammonteranno i costi per il cibo e il veterinario? 
      • Quanto costa l’attrezzatura per detenere l’animale? 
      • Chi si prende cura dell’animale quando sono in vacanza? 
      • Chi si prende cura dell’animale in caso di malattia o incidente? 
      • Cosa succede all’animale quando il detentore e la detentrice si trasferisce in una casa di riposo o addirittura muore? 

      Avvertenze per i potenziali proprietari di animali da compagnia 

      • Non acquistare gli animali d’impulso 
      • Non acquistare gli animali per compassione 
      • Non portate con noncuranza animali dall’estero 
      • Nessun animale come regalo a sorpresa 
      • Non acquistare animali tramite piattaforme Internet

      Qual è l’animale giusto per me? 


      Gatti

      Vantaggi:

      • I gatti sono animali indipendenti e, fintanto che possono muoversi liberamente, non pongono requisiti elevati alla mobilità del detentore dell’animale. 
      • Alla maggior parte di loro piace essere accarezzati, non hanno bisogno di molto spazio e assicurano contatti sociali.  

      Svantaggi:

      • Dovrebbero potersi muovere liberamente su una strada non troppo trafficata. 
      • L’onere finanziario non deve essere sottovalutato.  La Protezione Svizzera degli Animali PSA stima i costi di mantenimento dell’animale in circa 1000 franchi. A ciò si aggiungono anche costi per eventi imprevisti (incidenti, malattia). 
      • I gatti possono vivere fino a 20 anni – bisogna organizzare per tempo i successori che devono prendersene cura.

      Cane

      Vantaggi:

      • I cani sono compagni molto fedeli e aiutano a superare le perdite. 
      • Le passeggiate regolari mantengono gli anziani in forma e portano a maggiori contatti sociali. 

      Svantaggi:

      • Le passeggiate regolari sono necessarie e quindi pongono elevate esigenze di mobilità
      • Una buona educazione o una buona capacità di imporsi sono particolarmente importanti per quanto riguarda le cadute. 
      • Bisogna prendere in considerazione i normali costi di mantenimento – a seconda della taglia del cane da CHF 1000.– a 2000.– comprese le riserve per gli imprevisti.
      • Bisogna organizzare per tempo i successori che si devono prendere cura dell’animale.

      Uccelli

      Vantaggi:

      • Gli uccelli cantano, sono belli da vedere e interessanti da osservare. 
      • Richiedono poca mobilità da parte delle persone che li detengono. 
      • I costi di mantenimento sono relativamente bassi e i parrocchetti ondulati occupano relativamente poco spazio, purché vengano rispettate le dimensioni minime previste dalla legge. 

      Svantaggi:

      • In realtà, gli uccelli sono animali da stormo. Sebbene sia consentito detenere solo due uccelli, ciò non rende necessariamente felici gli animali interessati. Quando un uccello muore, l’altro rimane sempre di nuovo da solo. 
      • Alcune specie di uccelli possono invecchiare molto ed essere molto rumorose.
      • La detenzione degli uccelli rispettosa degli animali richiede una certa esperienza.

      Pesci

      Vantaggi:

      • I pesci hanno un effetto calmante, soprattutto sulle persone affette da demenza, e sono belli da osservare. 
      • La durata della vita della maggior parte dei pesci è gestibile e non occupano una quantità eccessiva di spazio. 

      Svantaggi:

      • La detenzione di pesci d’acquario è estremamente impegnativa per quanto concerne la manutenzione e richiede un elevato livello di competenze, anche in relazione ai valori dell’acqua, all’alimentazione, alla socializzazione e alla piantumazione

      Roditori

      Vantaggi:

      • I roditori non hanno bisogno di molto spazio e sono interessanti da osservare. 
      • A differenza delle tartarughe, la maggior parte dei roditori non vive molto a lungo. 

      Svantaggi:

      • Roditori come cavie o conigli non sono animali da coccolare. 
      • La pulizia regolare richiede una certa mobilità da parte dei proprietari.

      A cosa devono prestare attenzione i parenti e i fornitori di servizi domiciliari?


      A differenza degli istituti pubblici, la detenzione di animali nelle famiglie private è più nascosta e meno controllabile. Proprio per questo motivo è estremamente importante la collaborazione e il sostegno dei fornitori di servizi domiciliari e dei parenti che si prendono cura degli anziani. Nel vostro lavoro quotidiano con gli anziani, avete accesso diretto alla detenzione privata degli animali. 

      Le seguenti caratteristiche esterne o stranezze nel comportamento di un animale domestico possono essere indicative del fatto che l’animale non sta bene:

      Caratteristiche esterne 

      • L’animale è molto obeso oppure molto magro 
      • Cattivo odore proveniente dall’animale o presente in generale nell’abitazione 
      • Recinto fortemente insudiciato dalle feci, per esempio nel caso di roditori, lettiera del gatto lercia, escrementi ovunque nell’abitazione
      • Acqua sporca, torbida negli acquari 
      • Occhi lattiginosi, velati, infiammati o appiccicosi 
      • Pelo opaco, arruffato, perdita eccessiva del pelo, perdita delle piume nel caso degli uccelli 

      Comportamento strano

      • Comportamento molto aggressivo o estremamente pauroso
      • Torpore o claudicazione, difficoltà ad alzarsi
      • Comportamento apatico, molto tranquillo o letargico
      • L’animale si gratta, lecca o rosica in modo eccessivo in un punto
      • Abbaiare, ringhiare, uggiolare, lamentarsi senza motivo apparente
      • Respiro affannoso insolito
      • Incuria del pelo, per esempio quando un gatto non si pulisce più da solo.

      Di che cosa necessitano gli animali domestici?

      In Svizzera abbiamo la fortuna che gli animali siano tutelati dalla Legge federale sulla protezione degli animali, che prevede chiare disposizioni indicanti quali specie si possono detenere e come. In caso di violazione di tali norme, si può presentare una denuncia.

      Di seguito potete trovare alcune disposizioni di legge relative alle specie animali che le persone anziane possiedono con maggior frequenza:

      Lista di controllo: di cosa ha bisogno un animale domestico?


      Cani

      • I cani devono avere sufficiente contatto giornaliero con le persone e, nella misura del possibile, con altri cani. 
      • I cani devono uscire all’aperto tutti i giorni in base alle loro esigenze. Ove possibile, devono potersi muovere anche senza guinzaglio. 
      • Se non possono essere portati fuori, devono avere tutti i giorni libertà di movimento. Il tempo trascorso nel serraglio o alla catena non conta come libertà di movimento.
      • In Svizzera è proibito l’utilizzo di collari di addestramento con stimoli elettrici e di collari con aculei interni. 
      • Per tutta la vita, i cani necessitano di alimentarsi in modo sufficientemente equilibrato da una a due volte al giorno. L’accesso all’acqua fresca deve essere sempre garantito.

      Gatti 

      I gatti detenuti da soli devono avere un contatto quotidiano con le persone o un contatto visivo con altri gatti. 

      Bisogna prevedere inoltre:

      • superfici rialzate per il riposo
      • possibilità di ritiro 
      • strutture adeguate ad arrampicarsi e limare gli artigli 
      • oggetti per tenersi occupati 
      • una lettiera per ogni gatto, che deve essere pulita tutti i giorni.

      Roditori 

      Nel caso dei roditori, come per esempio i porcellini d’India, i conigli o i topi, si devono rispettare i seguenti requisiti: 

      • Devono essere detenuti in gruppi di almeno due animali.  (Eccezione: criceti dorati) 
      • Lettiera adatta, cibo strutturato grossolanamente come il fieno o la paglia e cibo fresco tutti i giorni, tra l’altro per i porcellini d’India e i conigli. 
      • Una o più possibilità di ritiro in cui ci sia spazio per tutti gli animali.
      • Oggetti da rosicchiare come legno tenero o rami freschi per consumare i denti e tenersi occupati.
      • Recinti spaziosi – si consiglia di tenere soprattutto i conigli all’aperto e in questo caso, la superficie minima deve essere di 6 m², con un’altezza minima di 70 cm per 2–4 animali.
      • Arrampicatoi, soprattutto per criceti, gerbilli, degu, ratti e i topolini comuni.

      Uccelli 

      • Gli uccelli non possono essere detenuti da soli. 
      • Gli uccelli devono essere detenuti in gruppi di almeno due esemplari.
      • Spaziose voliere, che non siano visibili da fuori su tutti i lati. 
      • Molto spazio in senso longitudinale e possibilità di ritiro nel senso della larghezza. 
      • Posatoi naturali flessibili a diverse altezze, di diverso spessore e orientamento. 
      • Possibilità di fare un bagno per intrattenersi e curare il piumaggio. 
      • Rami da beccare per le specie di pappagalli. 
      • Nidi naturali e casette per determinate specie. 
      • Graniglia/sabbia per uccelli granivori. 
      • Oggetti per tenersi occupati (paglia, giocattoli). 

      Pesci

      • Compagnia a seconda della specie di pesce; i pesci che vivono in branco non devono mai essere detenuti da soli. 
      • Acquari grandi, che non siano visibili da fuori da tutti i lati.
      • Tecnologia appropriata: temperatura dell’acqua, acqua salmastra/dolce a seconda della specie e altri parametri inerenti all’acqua, illuminazione. (Ritmo notte/giorno)
      • Habitat simile a quello naturale con possibilità di ritiro. 
      • Ogni specie di pesci ha le sue esigenze particolari. Specie diverse non possono essere messe assieme a piacimento.

      Passeggiate per i cani

      Nel caso in cui notiate che un cane rimane chiuso in casa tutto il giorno e non può mai uscire all’aperto o solo molto raramente, state assistendo a una chiara violazione della Legge federale sulla protezione degli animali. Tuttavia, non desideriamo presentare denuncia o addirittura portare via l’amato cane alle persone anziane. Al contrario, ciò che ci preme è che le persone e gli animali in età avanzata possano vivere bene assieme e in salute.

      A causa della diminuzione della mobilità, gli anziani spesso non sono più in grado di fare da soli le loro passeggiate quotidiane con i loro amici a quattro zampe. In questo caso Grizzly può offrire delle persone esterne che portano a passeggio i cani.

      Perché agli anziani fa bene stare con gli animali

      Per le persone anziane la convivenza con i loro amati animali domestici è molto preziosa. Spesso gli animali sono gli unici fedeli compagni per le persone anziane e occupano un posto importante nella loro vita. Gli animali esercitano un’influenza positiva sugli anziani, specialmente sul piano del benessere fisico e mentale. 

      • Con gli animali, le persone anziane si sentono meno sole. 
      • Gli animali consentono di strutturare la giornata e di avere delle mansioni sensate da fare. 
      • Spesso l’animale domestico è il partner sociale più importante nella vita di una persona anziana.
      • Gli animali stimolano a muoversi, ad esempio per far passeggiare il cane. Alcuni anziani uscirebbero raramente di casa, se non addirittura mai, se non avessero il cane.
      • Gli animali trasmettono amore e conforto e contribuiscono alla gioia di vivere. 
      • Gli anziani che hanno un animale sono più felici
      • Gli animali incentivano i contatti sociali con altre persone. 
      • In caso di dolori forti, un animale può essere una distrazione. 
      • Gli animali incentivano la stabilità psichica. 
      • Per le persone che vivono da sole, gli animali domestici sono dei compagni che le ascoltano, si lasciano accarezzare e che restituiscono loro delle attenzioni. 
      • Tramite gli animali è in parte possibile entrare meglio in contatto con i pazienti. L’atmosfera è più armoniosa.

      Punto di riferimento in caso di situazioni di emergenza 

      Nelle situazioni critiche può essere molto importante poter fare affidamento su una persona neutrale che, per esempio, può intercedere o può aiutare a collocare un animale domestico in un’apposita struttura. 

      Infatti, spesso viviamo un conflitto interiore perché desideriamo il meglio per un animale, ma non vogliamo avere dei diverbi con il suo proprietario. In questo caso L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane può fungere da punto di riferimento esterno neutrale per mediare. Siamo anche lieti di consigliarvi nel caso in cui non siate sicuri se un animale viene detenuto correttamente o meno. Spesso non è infatti del tutto chiaro se e quando ci si deve intromettere in un caso di detenzione di animali.

      Possiamo fornirvi consulenza e supportarvi, dandovi informazioni sulla Legge federale sulla protezione degli animali e sugli aspetti legali.

      Supporto finanziario/povertà degli anziani

      Da molto tempo in Svizzera non tutte le persone anziane vivono in una situazione di benessere. In nessuna altra fascia d’età oltre a quella degli ultrasessantenni il patrimonio è distribuito in modo più diseguale. Le spese del veterinario, il cibo o addirittura un’operazione possono implicare dei costi notevoli. Per le persone anziane questi costi possono diventare un gravoso onere. La Protezione Svizzera degli Animali PSA dispone di un fondo per le persone meno abbienti e può offrire aiuto in caso di difficoltà economiche. Siamo lieti di informarvi e fornirvi consulenza per la richiesta di supporto economico nel caso di situazioni difficili.

      Siamo a vostra disposizione

      Potete rivolgervi in qualsiasi momento a L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane quando vedete, o anche solo presumete, che un animale domestico non stia bene. Siamo lieti di assistervi con parole e fatti se non sapete più cosa fare o se la situazione è divenuta troppo impegnativa.

      Forniamo aiuto in modo semplice e intercediamo nelle situazioni difficili. Non esitate a contattarci. Saremo felici di aiutarvi.

      Come posso provvedere al mio animale quando non ci sarò più?


      Cosa accadrà al mio animale domestico, una volta che non ci sarò più?

      Per molti di noi, i nostri animali domestici sono compagni fedeli, spesso fino alla vecchiaia. Naturalmente, vogliamo che stiano bene e siano accuditi al meglio anche dopo la nostra morte. Il presente opuscolo vi fornisce informazioni su come potete provvedere ai vostri amati amici a quattro zampe quando non ci sarete più. 

      Al suo interno trovate consigli pratici e informazioni legali su come prendere i giusti provvedimenti per i vostri protetti. Anche se non detenete (più) degli animali in prima persona, potete sostenere il benessere degli animali con il vostro lascito. Noi della Protezione Svizzera degli Animali PSA saremo lieti di aiutarvi. 

      Posso lasciare in eredità i miei beni al mio animale domestico?

      In linea di principio, non potete lasciare in eredità i vostri beni direttamente al vostro animale. Ad esempio, non potete scrivere nel vostro testamento: «Lascio in eredità tutto il mio patrimonio al mio cane». Poiché gli animali non hanno capacità giuridica, non sono nemmeno in grado di ereditare, quindi non possono essere essi stessi eredi o legatari. Piuttosto, gli animali sono di proprietà di chi redige il testamento e vengono ereditati come tutti gli altri beni del patrimonio. Nelle prossime domande e risposte scoprirete come potete comunque assicurarvi che il vostro amato animale possa beneficiare del vostro lascito. 

      Come posso assicurarmi che il mio animale domestico sia al sicuro dopo la mia morte?

      Se durante la vostra vita decidete chi dovrà prendersi cura del vostro amato animale domestico dopo la vostra morte, dovete necessariamente metterlo per iscritto. È preferibile coinvolgere la persona o l’istituzione in questione informandola dei propri desideri e parlare con loro. Se possibile, i costi di mantenimento dell’animale dovrebbero essere coperti. Con un lascito potete, ad esempio, donare una certa somma di denaro mensilmente o in un’unica soluzione alla persona che si prenderà cura del vostro animale dopo la vostra morte.

      Nel vostro testamento, potete ad esempio stabilire per iscritto quanto segue:

      «Lascio alla persona X un’eredità in contanti di CHF 10’000.– a condizione che si prendano cura del mio cane Nero.» 

      Un altro esempio potrebbe essere il seguente: 

      «Per il periodo in cui il mio cane vivrà con questa persona, quest’ultima riceverà dall’eredità un importo mensile di CHF 300.–.» 

      Un’eredità può essere lasciata anche a un rifugio per animali in modo che possa prendersi cura del vostro animale dopo la vostra morte.

      Come posso esprimere le mie ultime volontà?

      In linea di principio, chiunque sia maggiorenne e capace di discernimento può redigere un testamento. Affinché tale testamento sia valido, bisogna rispettare alcune disposizioni formali. 

      Testamento olografo

      Un testamento è una dichiarazione scritta che vi consente di determinare come distribuire il vostro patrimonio dopo la vostra morte. È molto importante redigere il proprio testamento olografo interamente a mano. Deve anche essere firmato e datato da voi. In caso contrario, il testamento olografo è privo di validità. Dovrebbe inoltre essere scritto in modo leggibile e formulato chiaramente per evitare malintesi. 

      Testamento pubblico

      A differenza di un testamento olografo, il testamento pubblico viene redatto da un notaio o da un pubblico ufficiale rogatore e successivamente firmato da voi. Questo può darvi la sicurezza di aver fatto tutto correttamente, soprattutto quando la situazione patrimoniale è complessa. Il vostro testamento pubblico può quindi essere depositato presso un organo ufficiale o un ufficio notarile. 

      Eredità o legato

      Potete designare una persona come erede o legatario. Quando si nomina una persona come erede, questa diventa parte della comunione ereditaria. In quanto tale, essa è coinvolta di tutte le questioni legate all’eredità e deve partecipare alla distribuzione della stessa. Inoltre, è responsabile per eventuali debiti ereditari. Si presume che una persona sia designata come erede quando ad essa è assegnata la totalità o una parte dell’eredità. Se, invece, volete destinare a una persona solo una certa somma di denaro o una certa cosa (compresi i terreni) senza che diventi erede, potete nominarla legataria.

      Oltre a ciò, potete assegnare come legato una parte del vostro lascito a un legatario. Tuttavia, dovete contrassegnare espressamente questa assegnazione come «legato». È possibile porre determinate condizioni sia alle eredità che ai lasciti. Ad esempio, potete determinare che una persona del vostro ambiente riceva un certo importo di denaro del vostro patrimonio, a patto che accolga il vostro cane rimasto da solo e se ne prende cura. Si consiglia vivamente di coinvolgere questa persona nella vostra decisione mentre siete ancora in vita. Un esempio di come nominare una persona come erede o legatario potrebbe essere simile a questo

      Dove devo conservare il mio testamento?

      Anche il testamento migliore è inutile se non viene trovato dopo la vostra morte. Una buona soluzione è quella di depositare il testamento presso l’ufficio competente del proprio cantone. Anche l’ufficio di un notaio, il vostro avvocato o la vostra banca possono conservare al sicuro il vostro testamento. È una buona idea far sapere a una persona di fiducia o ai beneficiari della vostra successione dove è custodito il vostro testamento.

      Posso disporre liberamente del mio intero patrimonio? 

      Quota ereditaria legale

      Alcune persone hanno diritto a una determinata quota del vostro lascito, che non può essere loro negata. Tale quota viene detta «porzione legittima». Oggi solo il/la coniuge superstite o il/la partner registrato/a e i discendenti hanno diritto a una porzione legittima. La loro porzione legittima è la metà della loro quota ereditaria. Per «quota ereditaria per legge» si intende quella parte di eredità che tali persone riceverebbero se il testatore non avesse previsto alcuna disposizione. L’importo di questo diritto ereditario per legge dipende da quali persone sono ancora in vita al momento della morte. Sono ipotizzabili le seguenti costellazioni. 

      Se lasciate un/una coniuge oppure o un/una partner registrato/a come pure dei discendenti, la quota ereditaria per legge di entrambi è pari alla metà.

      La porzione legittima di entrambi è metà della rispetttiva quota ereditaria per legge, ovvero un quarto ciascuno in relazione all’intero patrimonio. Ciò significa che potete disporre liberamente di metà del vostro patrimonio.

      Se si lasciano solo discendenti, il loro diritto di successione di legge(= diritto di successione in assenza di disposizioni del testatore) è l’intero patrimonio.

      Quota legittima

      La porzione legittima è quindi metà dell’eredità, il che significa che la parte liberamente disponibile è a sua volta metà del lascito. Se non lasciate né discendenti, né un/una coniuge o un/una partner registrato/a, potete disporre liberamente dell’intero patrimonio. 

      L’ultima costellazione è un po’ più complicata:

      se non si lasciano discendenti, ma ad esempio un/una coniuge o un/una partner registrato/a, l’importo del diritto ereditario per legge dipende dal fatto che ci siano ancora in vita delle persone della stirpe dei genitori o meno (ad es. genitori o fratelli o sorelle) Nel primo caso, il diritto di successione per legge del/della coniuge o del/della partner registrato/a è di tre quarti del lascito e nel secondo caso dell’intera eredità. La porzione legittima è quindi tre ottavi o la metà dell’eredità. In questa costellazione, la quota liberamente disponibile è cinque ottavi o la metà del patrimonio.

      Dove posso ricevere consigli e assistenza?

      Come posso impegnarmi per il benessere degli animali? Anche se non possedete (più) degli animali, potete comunque utilizzare la vostra eredità per sostenere il benessere degli animali. Ad esempio, potete designare la Protezione Svizzera degli Animali PSA o un’altra organizzazione come erede o legatario. La Protezione Svizzera degli Animali PSA si impegna da decenni per il benessere degli animali. Il suo compito non è solo quello di proteggere gli animali dallo sfruttamento e dagli abusi, ma ci impegniamo anche per migliorare costantemente le condizioni di detenzione e la loro tutela legale. Il nostro impegno è in gran parte reso possibile dalle generose donazioni finanziarie da parte di persone che hanno a cuore gli animali. Con il vostro contributo, potete sostenere attivamente il nostro impegno quotidiano per il benessere degli animali, anche oltre la vostra vita. 

      Se avete domande o desiderate una consulenza personale e confidenziale sul vostro testamento per il benessere degli animali, il servizio giuridico della Protezione Svizzera degli Animali PSA sarà lieto di aiutarvi. Su richiesta, possiamo anche inviarvi dei modelli o dei documenti preparati individualmente per le disposizioni da voi desiderate. Tale consulenza è gratuita se cercate soluzioni per i vostri animali con il vostro testamento o se desiderate sostenere la Protezione Svizzera degli Animali PSA. Non esitate a contattarci; siamo a vostra completa disposizione.

        Quantità:

        Cognome*

        Nome*

        Via/No

        CAP/Luogo

        Telefono*

        E-Mail*

        Visite di animali nelle case di riposo e di cura per anziani


        Offerta, condizioni di partecipazione e ordine

        L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane vuole promuovere il contatto con gli animali per le persone anziane che non possono detenere in prima persona i propri animali. Organizziamo sei visite al vostro istituto con cani, alpaca o asini (a seconda della regione). Queste sei prime visite sono sponsorizzate dalla Protezione Svizzera degli Animali PSA. Successivamente potete decidere voi stessi se volete continuare le visite e concordare le condizioni direttamente con il/la proprietario/a dell’animale.

        Prima della prima visita, si svolge una presentazione di ca. 20 minuti in cui spieghiamo L’Ufficio specialistico Animali e persone anziane e il lavoro della Protezione Svizzera degli Animali PSA. Anche i parenti dei residenti sono cordialmente invitati a questa presentazione. Dopo questa presentazione, ha luogo la prima visita con gli animali. 

          Se il vostro istituto è interessato alle visite con gli animali, compilate il modulo sottostante:

          Nome dell’istituto*

          Via/No

          CAP/Luogo

          Sito web*

          Nome della persona di riferimento*

          Indirizzo e-mail*

          Numero di telefono*

          Raggiungibilità

          Per quante persone o per quale reparto del vostro istituto devono essere effettuate le visite?*

          3–4 suggerimenti di date per una prima visita inclusa la presentazione:

          Messaggio

          Protezione svizzera degli animali PSA

          Ufficio specialistico Animali e persone anziane

          Sede
          Dornacherstrasse 101
          Postfach 151
          4018 Basel

          +41 61 365 99 99
          psa@protezione-animali.com